Dario Bertolini sperava di fare il carrozziere, continuando così la tradizione di famiglia. Nonno Dario (suo omonimo) aveva spiccate capacità manuali ed era portato per i motori. Decise di aprire una carrozzeria. Il mitico Nuvolari, Cavacciuti, Pesci, sono solo alcuni dei più famosi piloti che guidarono le macchine carrozzate da nonno Dario. Anche papà Romano entrò nella carrozzeria.

Oltre ad avere anche lui una grande manualità, aveva anche un forte entusiasmo innovativo: inventa e produce nel 1962 il primo furgone isotermico interamente costruito in plastica per il trasporto delle derrate alimentari. Ma papà Romano non dedicava le sue energie solo al lavoro: negli anni ’70 fonda lo Sci Club Parma e incomincia a curarsi dello sviluppo di Schia, una piccola stagione sciistica sull’Appennino. Nel 1972 rileva la Corbellini, azienda storica della ferramenta e dell’idraulica in Parma.

Nel 1982 Dario entra anima e corpo nell’azienda e ne consolida la doppia vocazione di ingrosso ferramenta e idraulica. Grazie alla sua guida, negli anni la Corbellini ha ampliato l’approccio al mercato divenendo consulente di molti studi di progettazione, collaborando alla realizzazione di opere e impianti all’avanguardia nel risparmio energetico e nelle prestazioni di basso impatto ambientale.

Nel 2004, dopo anni di studio, realizza il primo grande impianto fotovoltaico in Emilia Romagna. Gli anni seguenti hanno visto la Corbellini impegnata a cercare all’estero tecniche avanzate per il miglioramento dei processi interni, al fine di incrementare il livello di servizio offerto alla clientela (es.: radiofrequenza negli Stati Uniti; Orange Energy in Germania). La crisi mondiale che stiamo attraversando non impedisce alla Corbellini di fare progetti e di realizzarli.

Prossimamente vedrà la luce un centro di formazione interno, volto al trasferimento delle conoscenze a clienti e collaboratori.

Corbellini - Sede.jpg Corso.jpg dario.jpg In Ufficio.jpg Riunione.jpg